IT | EN

Amazon FBA: come usare la Logistica di Amazon

Posted by Giulia Trosino 15/02/17 15.06
Giulia Trosino

Essere un “Amazon Seller” è un desiderio che esprimono molti nostri clienti e abbiamo verificato che può dare grandi soddisfazioni in termini di vendite online.

La logistica di Amazon, chiamata Amazon Fulfillment (Amazon FBA: Fulfillment By Amazon) è un servizio proposto dal marketplace. La soluzione è comoda e vantaggiosa in quanto permette di  inviare i tuoi prodotti a un magazzino Amazon dove verranno stoccati, imballati e spediti al cliente finale.

Noi l’abbiamo provato e ci siamo fatti un’idea complessiva del servizio e rilevando gli aspetti sia positivi che negativi – che troverai alla fine di questo post-.

Quanto segue in questo mio articolo è orientato a dare una prima panoramica su FBA. Se sei quindi interessato ad iniziare a capire come funziona la logistica di Amazon, e a farne uso, credo ti possa davvero essere di aiuto.

N.B. Per ora scriverò solo di quanto riguarda la vendita in Italia, per l’estero ti rimando al prossimo articolo.

La logistica di Amazon in 6 punti

  1. La scelta del prodotto: lo spazio occupato dai tuoi prodotti nel centro logistico ha un'incidenza sulle tariffe di Amazon FBA, che ti verranno addebitate in un unico importo con le commissioni di vendita allorquando lo stesso prodotto verrà spedito. È quindi saggio che pianifichi con anticipo quali articoli spedire ai magazzini di Amazon e in quali quantità. Noi ci siamo basati sullo storico del venduto e abbiamo puntato sui quei prodotti a "maggior rotazione di magazzino" ovvero i best seller  (per un'analisi economica e di magazzino, approfondisci l'argomento Analisi ABC). Non ci sono limiti per quanto riguarda il numero di articoli, potresti spedirne anche uno solo!
  2. Iscriviti al servizio per iniziare subito: usa questo link se sei già venditore Amazon. L'iscrizione è semplice. Gli ostacoli più importanti che ti si presenteranno vengono successivamente.
  3. Imballaggio. Puoi scegliere di spedire ad Amazon il tuo prodotto già imballato con la tua scatola, la tua etichetta e altri elementi personalizzati (ad esempio, lo scotch) come fosse pronto per la spedizione. In alternativa puoi delegare tutto al centro logistico, rinunciando alle personalizzazioni.
    Considera che Amazon opera una distinzione tra "Pallet" e "Scatola" termini che, dopo i primi passaggi, vengono usati con un unico vocabolo "Scatola".
  4. Stoccaggio. Amazon opera una distinzione tra inventario "privato" e "condiviso" (lo chiama "in comune"). La scelta se impiegare una o l'altra opzione dipende dal prodotto che vendi. Prova a rispondere a questa domanda: "sei d'accordo con il fatto che i tuoi articoli vengano “mischiati” in magazzino ad identici articoli di un altro venditore?" e a questa: "sapendo che lo stesso articolo può essere inviato al magazzino da te e dai tuoi concorrenti, concordi nello spedire all'acquirente una scatola con l’articolo che hai messo in vendita ma che appartiene ad un altro venditore?" Se alle precedenti domande risponderesti che non concordi, allora scegli il magazzino riservato e personale.
  5. Creazione dell’ordine e spedizione: una volta scelto l'imballaggio e il tipo di stoccaggio dovrai creare un "ordine" ovvero inviare le informazioni sul collo che Amazon si appresta a ricevere. Dovrai fornire attentamente le quantità per ogni SKU (Stock Keeping Unit, ovvero il codice articolo) che spedirai. In relazione agli SKU, Amazon rileva gli ingombri degli articoli - li estrae dalle schede prodotto disponibili sul suo sito - e in base allo spazio disponibile e al volume complessivo ti indirizzerà verso uno dei due centri logistici (Castel San Giovanni - PC - oppure Francolino di Carpiano - MI - ).  Ti consiglio di raccogliere questa informazione prima di preparare i documenti per la spedizione. Dopo la conferma di inserimento della richiesta e successiva ricezione del collo da parte di Amazon, parte la vendita!
  6. Inventario logistica Amazon: una volta attivato il servizio avrai un inventario dedicato ai prodotti in FBA dove vedrai diversi dati tra cui il prezzo dei prodotti che hai affidato, la quantità, costi di commissione, ingombro volumetrico, ecc.
    Presta attenzione: osservando i dati sulle transazioni, spesso troverai un numero di ordini di vendita che non corrisponde alla cifra che Amazon ti ha liquidato. Infatti gli accrediti sono eseguiti da Amazon al tuo conto corrente solo dopo effettiva spedizione dell’articolo al cliente.

Conclusioni: vantaggi e svantaggi di Amazon FBA

Il processo, per come lo abbiamo vissuto noi, è piuttosto articolato. In particolare abbiamo incontrato difficoltà nel comprendere il lessico impiegato, talvolta fuorviante (pallet, scatole, ordini, ecc...). Un certo onere, che in ogni caso Amazon delega al fruitore della logistica, è correlato all'analisi dei dati per come vengono presentati sulla piattaforma: ad esempio, gli ingombri dei prodotti possono essere errati e meritano di controllo e eventuale rettifica. Sotto un profilo commerciale, abbiamo notato performance di gran lunga superiori e fino ad un aumento di circa il 200% su singoli sku.

Per riassumere mi sembra opportuno elencare questi punti:

  • Viene affermato da Amazon stesso: l’utilizzo di questo servizio porta a una maggiore probabilità di conquista della Buy Box.
  • Aumento dimostrato delle vendite (+10% nel nostro caso sull’inventario complessivo).
  • Completa delega ad Amazon per la gestione del customer care e gestione dei resi.
  • Nessun costo di abbonamento e numero minimo per l’invio dei prodotti.
  • Complessità nel processo di creazione della spedizione, sia dal punto di vista di utilizzo dell’interfaccia che di significato dei termini utilizzati.
  • Poca sensibilità sulla movimentazione degli articoli.
  • Ingombri degli articoli spesso non veritieri e diversi da un magazzino ad un altro.

Per cominciare spero ti sia utile quanto scritto qui. Nel prossimo articolo ti darò altri dettagli e tratterò delle vendita all’estero.

E tu, hai già provato Amazon FBA? Qual è la tua esperienza?

 

Topics: Amazon

Articoli Recenti