IT | EN

Anche i brand vogliono vendere su Amazon

Posted by Giulia Trosino 20/06/18 16.10
Giulia Trosino

Non c’è niente da fare, Amazon è una potenza ormai al pari di Google. Hai bisogno di un prodotto? Non vuoi comprarlo online? Non importa, su Amazon controlli comunque!

Su Amazon si trova tutto, dalla carta igienica alla bicicletta elettrica, di marca e non, e si può godere della migliore esperienza di ricerca e acquisto possibile.

L’obiettivo centrale di Jeff Bezos e del suo impero Amazon, è solo uno: soddisfare il cliente, in tutti i suoi bisogni. Già, perché forse non tutti sanno che a tutte le riunioni di Jeff e del suo staff c’è sempre una sedia vuota come presenza simbolica di un ipotetico cliente, che sta come gli altri, al tavolo delle decisioni.

Facciamo quindi una riflessione. Amazon è un’oasi felice per i consumatori, con tanti servizi, gode di un posizionamento eccellente nella SERP di Google, è considerato non solo un marketplace ma un vero e proprio motore di ricerca: perché non si dovrebbe aprire un negozio su Amazon? Perché i brand non dovrebbero vendere su Amazon?

I brand su Amazon

Alcuni brand sono ancora restii a presenziare su Amazon e non permettono ai propri rivenditori di pubblicare sulla piattaforma. Altri invece riescono a sfruttare appieno le potenzialità perché non sfruttano la piattaforma per vendere ma solo per esserci, per riservarsi un posto nella platea di venditori che Amazon ospita e non lasciarlo a un concorrente.

In più poi c’è un’altra considerazione da fare. Nel momento in cui un brand non pubblica su Amazon ma i rivenditori sì, chi assicura che le schede prodotto presentino l’articolo nel modo giusto, con le foto giuste, le descrizioni accurate come chiede il produttore?

Questo è un altro motivo per cui i brand dovrebbero presidiare questo canale e pubblicare in prima persona: come il marchio viene mostrato agli utenti. Anche i brand forti hanno il dovere di controllare i contenuti, le presentazioni dei prodotti, i prezzi, per chiedere di togliere le schede errate e di seguire le indicazioni dell’azienda per evitare che la loro identità di marchio venga meno.

Che tu voglia o no, prima o poi i prodotti del tuo marchio finiranno su Amazon.

I modelli di vendita che un brand può utilizzare per posizionarsi su Amazon sono differenti:

  • Può scegliere la vendita diretta, con un negozio proprio e gestirlo tramite Seller Central
  • Può scegliere la vendita indiretta, lasciando ad un venditore terzo il presidio del canale
  • Può scegliere Amazon Retail, diventando a tutti gli effetti un fornitore di Amazon, il quale si occuperà della vendita degli articoli

Le domande da porsi per iniziare a vendere su Amazon sono:

  1. Vuoi pubblicare tutto l’inventario o solo una parte? oppure ancora pensare ad una produzione destinata ad Amazon?
  2. Come vuoi pubblicare i prodotti? Vuoi pensarci tu o deleghi Amazon cedendogli la merce?
  3. Riesci a rispettare tutti i vincoli e le regole di vendita imposte da Amazon?
  4. Vuoi mantenere alto il valore del tuo brand e all’attenzione dei tuoi confronti da parte dei consumatori?

Chiarisci questi punti e allora sarai pronto a unirti agli altri brand su Amazon :)

Topics: Amazon

Articoli Recenti