IT | EN

Come calcolare i profitti dalla vendita su Amazon

Posted by Giulia Trosino 26/02/20 8.30
Giulia Trosino

Sopravvivere sul mercato di Amazon non è un'impresa facile e alcuni esperti suggeriscono che l'incapacità di calcolare accuratamente la redditività è uno dei motivi principali per cui molti commercianti smettono di vendere sulla piattaforma.

È molto importante, al fine di raggiungere il successo per la tua attività su Amazon, avere una chiara comprensione della tua redditività, delle commissioni di Amazon e i costi dei beni.
Una volta che sei pienamente consapevole degli impatti che costi e commissioni specifici possono avere sulla tua attività su Amazon, puoi quindi iniziare a capire quanto più guadagno complessivo potresti avere sul mercato.

Come tenere traccia delle tue finanze su Amazon

Da che parte iniziare? Come facciamo a calcolare i margini se non conosciamo tutti gli importi che Amazon cede o preleva dal nostro account da venditore? Cerchiamo di elencare tutte le possibili voci di entrate, costi e altre variabili che possono incidere sui profitti dalla vendita sul marketplace.

1. Entrate

Per esaminare le entrate derivanti dalle vendite, dovresti tenere traccia di tutti i possibili accrediti ed entrate da parte di Amazon e dai clienti:

  • Vendite: i soldi ricevuti dalla vendita su Amazon.
  • Rimborsi: compensazione delle vendite a causa di articoli restituiti dai clienti
  • Rimborso: un credito sul tuo conto quando un cliente viene rimborsato, ma l'articolo non viene restituito entro il tempo specificato, costringendo Amazon ad addebitare al cliente il valore di sostituzione dell'articolo.
  • Credito di spedizione Merchant Fulfilled Network (MNF): crediti di spedizione per venditori, accreditati sul tuo conto in base a quanto addebitato all'acquirente. 
  • Rimborsi sui crediti di spedizione: importo riaccreditato per le commissioni relative all'ordine che erano state inizialmente addebitate per l'articolo che hai rimborsato, meno la commissione di rimborso, che è una spesa. Questo sarà compensato in spese dal rimborso dello storno di spedizione.
  • Riconoscimenti per la confezione regalo: rimborso da Amazon per il cliente che sceglie la confezione regalo che sarà compensata in spese dal riaddebito della confezione regalo.
  • Rimborsi di credito per la confezione regalo: l'inversione contabile per gli articoli restituiti e rimborsati con confezione regalo.
  • Sconti promozionali: gli sconti ricevuti per gli articoli che si sono qualificati per la spedizione gratuita. Questo è compensato in spese dalla tassa di spedizione.
  • Rimborsi sugli sconti promozionali, nel caso in cui un cliente restituisca l'articolo acquistato.
  • Commissione di rifornimento: importo accreditato per gli articoli restituiti come "Non più necessari". Le commissioni generalmente possono arrivare fino al 20%. 
  • Aggiustamento varie Amazon: le commissioni valutate da Amazon per vari motivi, tra cui: abbonamenti; altre commissioni relative al servizio; e crediti o addebiti avviati da Amazon.
  • Correzione commissioni: compensazione di una commissione addebitata erroneamente sul tuo conto.
  • Totale: il reddito totale meno eventuali compensazioni del reddito.
2. Costi

Per comprendere veramente la redditività, è necessario esaminare le spese rilevanti per le entrate realizzate. Le seguenti spese devono essere attentamente monitorate:

  • Costo del venduto (COGS): il costo di approvvigionamento del prodotto e di immissione sul mercato del prodotto. All'interno di COGS ci sono i costi di produzione, costi di approvvigionamento, tasse e imposte, spese e costi di stoccaggio dell'inventario. 
  • Commissione di categoria di Amazon: le commissioni pagate ad Amazon per la vendita di un prodotto a seconda della categoria del prodotto, generalmente tra il 5% e il 15%.
  • Commissioni di chiusura: viene valutata per i prodotti venduti nelle categorie Media di Amazon. È generalmente una commissione fissa che viene aggiunta alle Commissioni di categoria per gli articoli in una categoria Media, inclusi i libri.
  • Commissioni di adempimento FBA: commissioni pagate ad Amazon per l'utilizzo del suo programma di adempimento FBA, inclusi ritiro, imballaggio e spedizione.
  • Storno di addebito per la confezione regalo: la compensazione del suddetto credito per la confezione regalo che ricevi da Amazon.
  • Rimborsi di addebito per confezioni regalo: la compensazione contabile per il suddetto rimborso di crediti per confezioni regalo, che rientra nel reddito.
  • Rimborsi di storno di addebito per la spedizione: rimborso del credito di spedizione, che è reddito.
  • Commissioni di archiviazione di 30 giorni: commissioni sostenute quando l'inventario rimane in un centro logistico Amazon FBA per più di 30 giorni. Evitare questa commissione richiede una diligente gestione dell'inventario.
  • Commissioni di rimozione: commissioni sostenute per restituire gli articoli nel luogo desiderato.
  • Commissioni di smaltimento: commissioni sostenute nel caso in cui non si desideri restituire gli articoli, ma si desidera che vengano eliminati.
  • Commissioni di spedizione in entrata: commissioni sostenute per la spedizione di articoli al centro logistico di Amazon.
  • Commissioni di deposito a lungo termine (LTSF): commissioni sostenute per gli articoli conservati nei magazzini di Amazon oltre i 12 mesi. 
  • Commissione per unità di reso cliente FBA: commissioni sostenute per i prodotti restituiti dal cliente venduti su Amazon in categorie per le quali Amazon offre la spedizione gratuita di reso. 
  • Commissione di amministrazione del rimborso: la compensazione di cui sopra ai rimborsi del credito di spedizione, che sono entrate.
  • Costo dell'etichetta di spedizione MNF: i costi dell'etichetta di spedizione sostenuti 
  • Rimborsi delle commissioni di vendita: la compensazione che viene emessa quando si emette un rimborso completo per il cliente per un prodotto non BMVD (libri, musica, video o DVD). 
  • Commissione per il servizio di imposta sulle vendite: commissioni sostenute da Amazon per conto dell'utente per la riscossione e la rimessa dell'imposta sulle vendite.
  • Commissioni per singolo venditore (venditore non professionale): commissioni sostenute se non sei un venditore professionale, generalmente una commissione fissa su tutti i prodotti venduti.
  • Abbonamento account professionale: spesa sostenuta se sei un venditore professionale, generalmente 39€ al mese.
  • Commissione di rimborso coupon: la commissione associata all'offerta di uno sconto per il tuo prodotto. Questa commissione si aggiunge allo sconto concesso.
  • Commissione per il programma di revisione anticipata: la quota richiesta per partecipare al programma di revisione anticipata se il prodotto ha meno di cinque recensioni
  • Commissioni del servizio di collocamento dell'inventario: la commissione sostenuta per articolo per i servizi di collocamento dell'inventario, un servizio per distribuire i tuoi articoli su diversi centri di evasione ordini, scelto da Amazon.
  • Commissioni per la preparazione del magazzino: commissioni sostenute per far sì che Amazon prepari il tuo prodotto con un imballaggio adeguato.
  • Commissione di elaborazione manuale: le commissioni sostenute per unità per le spedizioni ricevute nei magazzini senza le informazioni necessarie sul contenuto della confezione.
  • Utile netto: vengono considerati gli utili effettivi dopo le spese.

 

3. Operazioni commerciali

Quando si esaminano le operazioni commerciali della propria attività Amazon, è necessario concentrarsi su tutte le variabili che influiranno sulla redditività. Queste variabili includono:

  • Rifornimento dell'inventario
  • Merci danneggiate: la quantità di beni resi che non sono in condizione di essere venduti, specialmente per chi usa la Logistica di Amazon
  • Unità vendute
  • Promozioni
  • Livelli di inventario: la quantità di inventario disponibile per soddisfare la domanda, seguita dalla quantità di livelli di inventario disponibili e dai giorni di inventario in magazzino, che viene monitorato dall'inventario disponibile rispetto alla velocità di vendita giornaliera.
  • Frequenza dell'esaurimento scorte: il numero di volte in cui è stato esaurito un periodo di 90, 180 o 365 giorni.
  • Varietà di SKU: la quantità di SKU differenti disponibili, al fine di evitare una forte concentrazione di un determinato SKU.
  • Costo di vendita pubblicitario (ACoS): la spesa pubblicitaria totale divisa per le vendite totali, fornendo visibilità sul rendimento delle campagne di prodotti sponsorizzati.
  • Tempi di consegna: la quantità di tempo necessaria per effettuare un ordine al fornitore per rendere disponibile il prodotto per la vendita, oppure per spedire ai centri logistica di Amazon.


Mentre ci sono innumerevoli altri KPI e metriche finanziarie che le aziende monitorano, le informazioni qui sopra servono come solida base di riferimento mentre tracci le finanze della tua attività su Amazon.

 

Come calcolare i margini su Amazon

Quindi come si calcolano i profitti su Amazon?

Il margine di profitto (PPM), o margine di profitto netto, rappresenta la quantità di reddito netto o profitto generato come percentuale delle entrate. Rispetto alla tua attività su Amazon, è il rapporto tra utili netti e ricavi o la percentuale di profitto generata dalle entrate dopo aver contabilizzato tutte le spese e i costi. La formula per il calcolo del margine di profitto netto è la seguente:

Margine profitto = (Entrate totali - COGS) / Entrate totali


Questo calcolo di aiuta a valutare se stai ottenendo abbastanza profitti dalle vendite e se vengono mantenuti i costi operativi e i costi generali.

Al fine di mantenere un solido PPM, è necessario monitorare efficacemente i profitti e le perdite complessivi della propria attività, nonché monitorare tutti i costi su base continuativa.

 

Topics: Amazon

Articoli Recenti