IT | EN

Come iniziare a vendere online da zero

Posted by Giulia Trosino 29/04/20 7.00
Giulia Trosino

Il problema del tuo cliente è il tuo problema, sempre! E qual è il problema che accomuna tutti i consumatori in questo periodo dominato dal covid? È quello di potersi recare con tranquillità nei negozi fisici per fare acquisti. Come puoi risolverlo è semplice, iniziando a vendere online.

Se sei un negoziante/venditore il tuo principale scopo non è vendere, ma soddisfare i tuoi clienti. In questo momento i prodotti e i servizi che i consumatori cercano sono i più disparati: alcuni prodotti sono di prima necessità, per soddisfare bisogni primari, altri invece sono prodotti per lo svago, per combattere la noia, sentimento che si fa sentire parecchio in un periodo di reclusione forzata. Seguendo questo ragionamento per tutti i negozianti ha senso vendere online

Se non l'hai mai fatto quindi, da dove partire? Vediamo insieme come iniziare a vendere online da zero!

Le soluzioni sono le più disparate, alcune costose, altre super rapide, altre ancora complete di ogni servizio.

Vendere online non significa necessariamente avere in sito e-commerce e non è detto che tu debba rivolgerti per forza a tutto il popolo italiano. 

Soluzione 1: rapida - zero budget - zero esperienza - solo per la tua città e zone limitrofe

Se ti trovi a non aver mai venduto online e vuoi iniziare a tutta velocità il mio consiglio sono i social Facebook, Instagram e WhatsApp. Su tutte e tre le piattaforme puoi entrare in contatto con i tuoi possibili clienti e possono essere utilizzate in modo sinergico.

Su Facebook puoi creare la tua Pagina con la Vetrina (se vendi prodotti) e tramite i post puoi illustrare la tua offerta e i servizi. Cerca i gruppi di acquisto della tua città e pubblica i post al loro interno, scatenerai un sacco di richieste!

Anche tramite Instagram, puoi pubblicare foto della tua attività e dei tuoi prodotti, ricorda che tramite Direct (la messaggistica di Instagram), tutti possono scriverti per chiederti informazioni, proprio come su Messenger di Facebook. Di fondamentale importanza è dare seguito alle richieste, ai commenti, diversamente perderai possibili vendite e anche un po' di credibilità.

WhatsApp lo puoi utilizzare per terminare la vendita: dopo un rapido accordo con il cliente sui precedenti social, puoi inviare il metodo di pagamento tramite WhatsApp oppure puoi creare dei gruppi con i tuoi contatti dove pubblichi le offerte del giorno. In questo caso non è necessario che il pagamento avvenga online, anche se organizzarsi per questo è davvero semplice. Ti basta un account su Paypal (puoi aprirlo qui se non ce l'hai) che è gratuito e facile da usare, oppure puoi condividere il tuo IBAN tramite messaggio o ancora con una ricarica su una Postepay. Facile no?

Soluzione 2: lenta - piccolo budget - per tutta Italia  

Questa soluzione prevede l'utilizzo di un marketplace come Amazon e eBay. Se scegli questa strada allora sappi che dovrai organizzarti meglio: dovrai creare un catalogo digitale dei tuoi prodotti, aprire gli account da venditore sui marketplace, organizzarti con un corriere nazionale e prepararti alla gestione dei resi. Iniziare a vendere su Amazon e eBay e facendo "tutto a mano" può risultare un processo lungo ma grazie a eDock la pubblicazione e la gestione degli ordini sarà rapida e meno dispendiosa. 

Cosa ne pensi? In fondo non è così complicato iniziare a vendere online da zero. Hai bisogno di aiuto? Lasciaci un commento e sapremo aiutarti in questo momento difficile.

 

Topics: marketplace

Articoli Recenti