IT | EN

Comparatori Prezzo: cosa sono e come funzionano

Posted by Giulia Trosino 20/02/18 10.10
Giulia Trosino

Caccia al Risparmio sul prezzo dei prodotti!

Fare un confronto prezzi ormai è diventato d’obbligo per tutto ciò che desideriamo acquistare: che siano dei vestiti, assicurazioni, dei biglietti aerei o elettrodomestici. Per fare questi confronti ci vengono in aiuto i comparatori prezzo. Quelli che sicuramente conoscerai per lo shopping online sono

Come funzionano i comparatori prezzo?

Sono dei motori di ricerca che raggruppano articoli provenienti da diversi siti eCommerce in cui l’utente, attraverso delle parole chiave, può mettere a confronto più schede prodotto e di conseguenza prezzi differenti. Da non confondere quindi con i marketplace: infatti, una volta scelto l’articolo, si verrà rimandati direttamente al sito del venditore finale, in quanto il compara prezzi funziona solo da “ponte”.

Solitamente sono gratuiti o hanno un costo di start up, poi semplicemente utilizzano la politica del costo per clic: ogni categoria merceologica ha un suo prezzo ed ogni volta che un prodotto viene cliccato da un utente, il clic viene addebitato al venditore, sia che l’oggetto venga poi venduto oppure no. Puoi stabilire inoltre un budget mensile che funge da tetto massimo da non superare in modo da non avere brutte sorprese!

Come fornire i prodotti al comparatore? Ti verrà chiesto di preparare un file (un feed) contenente la merce che vorresti inserire nel portale. Per questo potrai farti aiutare da chi gestisce il tuo sito di eCommerce, visto il carattere tecnico dell’operazione.

Ogni account che ti verrà creato sul portale, potrà fornirti dati sulle impression (le visualizzazioni), i clic, le vendite effettuate. In questo modo sarai in grado di valutare in quale direzione sta andando la tua strategia di marketing. In più, se utilizzi Google Analytics, nei “Referral” troverai tutti le informazioni e i dati tracciati.

In generale possono essere degli strumenti utili per aumentare le vendite ma possono rivelarsi improduttivi se prima di utilizzarli non fai nessuna ricerca sui tuoi concorrenti. Se hai prezzi troppo alti non giungerai a nessun risultato. Vero anche però che il prezzo non è l’unico dato per giudicare un’offerta: se non vengono forniti una buona descrizione del prodotto con una bella immagine e un buon servizio, il prezzo può essere anche basso ma non porterà alla transazione – ma questo vale per le vendite online in genere-.

Attraverso l’utilizzo di questi portali godrai, anche se indirettamente, del buon posizionamento che hanno nei risultati di ricerca nella SERP di Google. Prova a digitare su Google un qualsiasi articolo, vedrai che sicuramente nella prima pagina troverai un comparatore di prezzi!

Non solo vantaggi per i venditori, ma troviamo anche molti vantaggi per gli acquirenti. Sono infatti molto facili da utilizzare e da navigare, fanno da garante ai siti che ospitano e soprattutto fanno risparmiare tempo sulla ricerca.


 

Topics: ecommerce

Articoli Recenti