REGISTRATI GRATIS ORA
IT | EN
REGISTRATI GRATIS ORA

Conserva, organizza e studia i dati: così diventerai un colosso sui marketplace

Posted by Giulia Trosino 28/02/18 15.28
Giulia Trosino

Le giornate da venditore professionale online sono ricche e cariche di impegni, rispondi ai clienti via telefono, via email, chat, evadi gli ordini, gestisci i resi, organizza il magazzino, servi i clienti del negozio fisico… che fatica! Alla lunga poi si tende a perdere di vista ciò che davvero è in grado di dirci se stiamo andando nella giusta direzione, i dati di vendita!

Sì perché i dati sono la risorsa più importante, quelli che mettono nero su bianco se siamo commercianti doc, mediocri o destinati a chiudere l’attività.

Riuscendo a schematizzare le informazioni degli account sui marketplace potremmo giungere a conclusioni inaspettate e a portarci verso nuove scelte strategiche per il nostro business online.

Vorrei elencare per questo degli indicatori che a mio personale giudizio sarebbero da monitorare al di la della categoria merceologica del venditore.

Cosa puoi monitorare delle tue prestazioni online?

Redditività e marginalità. Questi valori non sono difficili da calcolare, ma ti fermi a guardarli con cadenza mensile? Sai quali sono i prodotti che ti consentono di portare a casa un utile maggiore?

Commissioni dei marketplace. Sapresti dire con certezza quante commissioni lasci ad Amazon o eBay per le tue vendite di una certa categoria di prodotti? Sono spese commisurate alla tua marginalità su quegli articoli?

Best Seller e Worst Seller. Quali sono i tuoi prodotti più venduti e quali i meno? Se lo sai, sfrutti queste informazioni? Potrebbe essere utile suddividere la ricerca anche per mercato e nazione.

Sell Through. (Merce messa in vendita ÷ merce venduta) * 100. Questo valore lo puoi calcolare sia sulle quantità sia sul valore dei prodotti. Questo indicatore ti aiuta ad evitare sprechi causati da un eccessivo quantitativo di merce poco venduta o di scarsità di merce che invece è maggiormente richiesta.

Confronti sul calendario. Calcoli le vendite e le confronti con altri periodi sul calendario? Dovrebbe interessarti vedere com’è andata la tua attività esattamente un anno fa, l’analisi sul venduto è fondamentale!

Copertura di un prodotto. Quante settimane o giorni dura un prodotto prima che diventi indisponibile? Riesci a soddisfare sempre la clientela?

Tasso di reso. Estinguere i resi? Praticamente impossibile! Però non arrenderti a combatterli. Calcolando i resi per le tue categorie in vendita potresti accorgerti di alcuni aspetti da migliorare (per esempio una descrizione poco esaustiva o delle foto poco chiare).

Con le risposte a queste domande potresti conoscere con esattezza quanto spendi e quanto guadagni, puoi valutare meglio gli approvvigionamenti e la pubblicazione sui diversi mercati.

Fare tutti questi calcoli a mano è impensabile anche perché il monitoraggio andrebbe fatto con una frequenza fissata e di conseguenza c’è bisogno di utilizzare strumenti costantemente consultabili e impostati. Uno strumento adatto a questo tipo di analisi è Data Studio di Google.

Data Studio è nato per creare report chiari semplici a partire da Google Analytics, il quale fornisce dati non sempre facilmente comprensibili.

Questo strumento è in grado di integrarsi anche con sorgenti di dati diverse per creare grafici, specchietti e tabelle con i dati che si intende monitorare. I report sono completamente personalizzabili in base ai bisogni. Data Studio può essere lo strumento in grado di rivoluzionare la tua strategia di vendita sui marketplace.

eDock, alla luce di quanto detto finora, ha deciso di aiutare ulteriormente i suoi clienti dando loro la possibilità di integrare il loro pannello con un account di Data Studio, in modo da poter creare report e grafici sui dati di vendita provenienti dai marketplace. 

L’integrazione è molto semplice e la puoi vedere in questo articolo, invece qui sotto puoi vedere il video ufficiale di presentazione di Google.

Topics: ecommerce

Articoli Recenti