IT | EN

Nuova visualizzazione dei risultati di ricerca su Amazon

Posted by Giulia Trosino 09/10/19 9.00
Giulia Trosino

Amazon sta testando una nuova visualizzazione dei risultati di ricerca, aggiungendo nuovi badge, nuove sezioni per portare alla luce i suoi marchi come Amazon Basics.

Amazon inizia a puntare sul suo marchio

Amazon sta testando una nuova sezione "I migliori prodotti dai nostri marchi" per i suoi prodotti a marchio del distributore. 

Amazon ha anche aumentato il numero di annunci di prodotti sponsorizzati all'inizio dei risultati di ricerca: fino a qualche tempo erano solo due, ora invece siamo passati a tre se non quattro.  

Tra i prodotti sponsorizzati ora si possono trovare anche articoli marchiati "AmazonBasics", cosa che prima non veniva fatta da Amazon, aumentano l'esposizione per i marchi di proprietà di Amazon




Amazon ha aggiornato il layout degli annunci di prodotti sponsorizzati in un layout 3-4-5, come vedi nell'immagine . I risultati della ricerca ora iniziano con tre annunci di prodotti sponsorizzati anziché due, seguiti da risultati organici, poi quattro annunci di prodotti sponsorizzati seguiti da risultati organici, terminando con cinque annunci di prodotti sponsorizzati. I risultati di ricerca includono ancora 48 risultati organici più 12 annunci di prodotti sponsorizzati, per un totale di 60 risultati. 



Nelle ricerche senza un annuncio del marchio Amazon, i tre annunci pubblicitari dei prodotti sponsorizzati sono disponibili per qualsiasi marchio. Marchi e inserzionisti hanno iniziato a descrivere Amazon come una piattaforma di shopping "pay-to-play" perché la pubblicità è sempre più richiesta per ottenere vendite.

Ora quindi non solo ci sono gli altri marchi degli altri concorrenti "da battere", ma ormai bisogna fare i conti con i risultati organici e a pagamento di Amazon stesso. 

Il 16/09/2019 è uscito un articolo sul Wall Street Journal che informa di un cambiamento dell'algoritmo per favorire i prodotti che producono un maggiore profitto per Amazon. L'algoritmo ovviamente prende in considerazione prodotti di Amazon e di venditori terzi, modificando quindi i risultati di ricerca e il ranking dei prodotti. Ciò che sappiamo è che Amazon ha però respinto la dichiarazione del giornale, sostenendo di non aver cambiato i risultati delle ricerche, ma ha aggiunto che però nella fase di test delle nuove impostazioni, uno dei parametri che esamina è quello della profittabilità nel lungo periodo. 

 

 

Topics: Amazon

Articoli Recenti