IT | EN

Vendere Alimentari su Amazon è per tutti?

Posted by Giulia Trosino 30/05/18 8.00
Giulia Trosino

Vendere alimentari e bevande su Amazon è possibile e può rivelarsi una vera occasione.

Come e da dove iniziare per vendere alimentari e bevande su Amazon?

Innanzitutto c’è da dire che devi valutare per bene se per te può convenire oppure no.

Il primo ostacolo è la categoria di alimenti che tratti, infatti non tutti i cibi sono permessi soprattutto se usi la logistica di Amazon. Vediamo in breve quali sono queste restrizioni sugli alimentari (per vedere l’articolo completo leggi le Linee guida per la categoria Alimentari):

  • Gli articoli devono essere conformi ai requisiti per l'etichettatura e la sicurezza alimentare dell'Unione Europea e in particolare ai requisiti previsti per l'Unione Europea.
  • I prodotti sensibili alla temperatura devono essere in grado di resistere a temperature comprese tra un minimo di 10 °C e un massimo di 30° C per tutta la loro durata senza che la qualità venga alterata.
  • Gli articoli a base di cioccolato oppure contenenti cioccolato o altri ingredienti che possono fondersi verranno rifiutati se consegnati nel periodo compreso tra il 1° maggio e il 15 ottobre.
  • I prodotti con data di scadenza possono essere gestiti tramite Logistica di Amazon purché gli alimenti e le bevande deperibili abbiano una durata residua di almeno 105 giorni al momento della loro ricezione presso il centro logistico.
  • Non è consentito gestire tramite Logistica di Amazon qualsiasi prodotto contenente alcolici.

Chi può trarre vantaggio dalla vendita di alimenti su Amazon sono soprattutto i produttori, che hanno un maggiore margine di guadagno e la possibilità di affidare un intero stock di prodotti in gestione al servizio di logistica di Amazon, in modo da garantire consegne rapide. Fare branding, quindi sfruttare Amazon più a livello “pubblicitario” che di vendita vera e propria, è una strategia adottata da tanti produttori. Ormai Amazon non è solo più un marketplace, ma si sta avvicinando sempre di più a Google assomigliando ad un motore di ricerca e comparatore di prezzi. Più del 50% delle ricerche sui prodotti oggi parte da Amazon, e la fiducia dei consumatori nei confronti della piattaforma è elevatissima.

Trattando la categoria Alimentari e Bevande hai la possibilità di partecipare anche a diversi programmi di Amazon tra cui Amazon Pantry.

Cos’è Amazon Pantry?

Amazon Prime Pantry è stato lanciato nel 2014. È un negozio dove gli utenti iscritti a Prime possono fare la spesa quotidiana e acquistare alimentari e prodotti per la casa per riceverli a casa propria nella scatola Pantry, una scatola riempibile quanto vuoi senza avere l’obbligo di comprare in grandi quantità. Man mano che il consumatore inserisce prodotti nella scatola, la percentuale di riempimento sale fino ad arrivare al 100% (la percentuale si basa sulle dimensioni e il peso massimi di ciascun articolo). Le scatole Pantry variano di dimensione e possono contenere prodotti fino a un massimo di 20 kg.

Come partecipare ad Amazon Pantry?

Se fai una ricerca su Amazon Pantry noterai che tutti i prodotti sono venduti e spediti da Amazon, perciò i classici venditori non hanno la possibilità di entrare nel programma, nemmeno utilizzando FBA. La partecipazione è su invito da parte di Amazon, di conseguenza i venditori che possono essere inclusi sono quelli del canale Amazon Retail e che quindi hanno il ruolo di fornitori di Amazon tramite la piattaforma Vendor Central.

 

Al di là di questo, ti rimane comunque la possibilità di vendere generi alimentari dal tuo negozio Amazon. Per capire se i tuoi prodotti possono essere competitivi, fai una ricerca su Amazon con l’aiuto si AMZScout.

amazon-scout

 

Per esempio, ho cercato un generico “cioccolato” per vedere quali sono i principali prodotti venduti al cioccolato. Da qui posso cercare di capire se posso posizionarmi e soprattutto se i miei prodotti sono in linea con quelli più venduti o in crescita.

Se sei deciso a iniziare a vendere alimentari e bevande su Amazon, parti da qui per iniziare subito

Ciò che ti serve è:

  • la registrazione come venditore, se ancora non lo hai fatto
  • la richiesta di autorizzazione per vendere nella categoria “Alimentari e cura della casa”, “Birra, Vino e alcolici”
  • Se sei un produttore, la registrazione del tuo marchio
  • Iniziare a pubblicare i tuoi prodotti

Il consiglio che sento di darti è: che sia per guadagnare dalla vendita o che sia per pubblicità o semplicemente “esserci”, pubblica i tuoi prodotti alimentari su Amazon!

Topics: Amazon

Articoli Recenti